PARTITO PENSIONATI E INVALIDI


HOME ORGANIZZAZIONE MOTIVI ORGANIGRAMMA BANDIERA PROGRAMMA CONTATTI

Luigina Staunovo Polacco

Coordinatore Nazionale LUIGINA STAUNOVO POLACCO
Presidente U.C.E.E.
Politiche Sociali Europee
Rue du luxembourg - b-1050
Suare de Meeûs 38/40 Bruxelles
Tel: 003224016122

 

Sede Nazionale: Via A. Graf  56  - 00137 Roma
Cell. 333.6071107
partitopens.invalidi@libero.it

Elezioni Politiche 2008:
Il Partito Pensionati e Invalidi ringrazia le 66.844 persone che hanno votato il simbolo dei Pensionati e Invalidi e tutte quelle che non hanno potuto votarlo per la sua assenza in molte Regioni Italiane.

COMUNICATI
ELETTI

Il Flop di Fatuzzo

Con l’ultima tornata elettorale
Fatuzzo ha toccato il fondo

La grande strategia poltica degli ultimi anni ha dimostrato, se ce ne fosse ancora bisogno dell’incapacità politica della famiglia Fatuzzo che oltre ai propri interessi personali di cadreghino dei Pensionati e del Progetto Politico che dovrebbe tutelare questa categoria non interessa nel modo assoluto.

2006 Politiche: brillante accordo con Prodi determinante per la sconfitta di Berlusconi, che per i Pensionati e per il Partito di Fatuzzo non ottiene nulla, nonostante il peso politico ed elettorale determinante.

2008 Politiche: ennesimo voltafaccia; è la volta di Berlusconi. Grande risultato per la prima volta dopo anni scompare il simbolo del Partito di Fatuzzo e non ottiene nulla in cambio di due posti nel PDL in posizione in eleggibile. Ovviamente all’aquila la cosa poteva star bene, non si trattava della sua candidatura ne della figlia o di altra parentela stretta nella lista del PDL. Il partito Fatuzzo (riferito dagli organi d’informazione, giornali, televisioni etc.), ha richiesto a Berlusconi il rimborso elettorale di quattro e/o sei milioni di euro. Alla faccia dei pensionati e tutti i ceti sociali deboli che non hanno la possibilità economica per la loro sopravvivenza!!

2009 Europee: Il partito Pensionati di Fatuzzo non si presenta alle elezioni Europee solo con il proprio simbolo il quale era esonerato dalla raccolta firme come invece aveva dichiarato agli organi di stampa e sul proprio sito che avrebbe concorso alle elezioni europee da solo con il proprio simbolo e con propri suoi allegati.
Invece si presenta alle elezioni europee 2009 con un simbolo composito con altri partiti e non con il Popolo Delle Libertà di cui è presidente Silvio Berlusconi e si presenta alle amministrative in coalizione con il Popolo Delle Liberta di cui è socio fondatore con coalizioni di sinistra e o di destra certamente non nell’interesse dei pensionati, degli invalidi e di tutti i ceti sociali deboli.

PER TANTO ATTENZIONE A VOTARE IL PARTITO PENSIONATI DI FATUZZO IN QUANTO L’ONOREVOLE FATUZZO PARLA E SCRIVE BENE E PROMETTE A TUTTI I PENSIONATI E CETI SOCIALI DEBOLI PROMESSE DA MARINAIO CHE NON MANTERRÀ E CHIEDE DI VOTARLO PER MANTENERE LA SUA POLTRONA PER I SUOI INTERESSI QUINDI È DIMOSTRABILE CHE PARLA BENE SOLO PER INGANNARE GLI ELETTORI.

Il Partito Pensionati e Invalidi auto finanziandosi si è presentato in coalizione alle elezioni politiche 2008 ottenendo un ottimo risultato.

Il Partito Pensionati e Invalidi auto finanziandosi ha presentato in tutte le regioni italiane proprie liste provinciali, regionali e comunali ottenendo ottimi risultati e facendo degli eletti.

Alle elezioni regionali Puglia 2015 il Partito Pensionati Invalidi - Giovani Insieme si è presentato autofinanziandosi e senza manifesti, santini e quant'altro ha ottenuto un buonissimo risultato.

Noi continueremo a presentarci in tutte le competizioni elettorali per ottenere i nostri eletti rappresentanti onde ottenere finalmente la giustizia sociale che ci è dovuta.

2006 Ammnistrative - Comune di Torino: Il Partito Pensionati e Invalidi partecipa ed elegge 9 consiglieri di circoscrizione confermando così che il partito pensionati e invalidi per la sua onestà nei confronti di tutti i ceti sociali deboli continua a portare risultati e vittorie in tutte le competizioni elettorali.

2008 Ammnistrative: Il partito pensionati ed invalidi elegge dei consiglieri comunali nel comune di monastero bormida in provincia di Asti confermando così che il partito pensionati e invalidi per la sua onestà nei confronti di tutti i ceti sociali deboli continua a portare risultati e vittorie in tutte le competizioni elettorali.

Il Partito Pensionati e Invalidi si ingrandisce ogni giorno di più su tutte le regioni italiane con la sua presenza di sedi pagate con autotassazione di pensionati e invalidi di tutte le categorie, con i giovani e meno giovani disoccupati, cassaintegrati e artigiani che hanno dovuto chiudere le lorò attività dopo una vita di lavoro e con amarezza e dolore lasciare a casa i suoi collaboratori e lavoratori dipendenti.

Uniamoci tutti venite nel partito pensionati e invalidi per combattere una crisi voluta per mettere in ginocchio il popolo Italiano per tanto chiediamo e urliamo che vogliamo il lavoro, casa, scuola, sanità e pensioni decorose per chi è già in pensione e per le pensioni future dei nostri figli e i figli dei nostri figli come è sancito dalla nostra Costituzione Italiana. Abbiamo bisogno di persone che collaborino con noi in tutto il territorio italiano per prepararci insieme a presentare le liste del Partito Pensionati e Invalidi - Giovani Insieme onde finalmente avere dei rappresentanti nelle istituzioni che difendano veramente il sacro diritto dei ceti sociali deboli.

Il Partito Pensionati e Invalidi si mette a disposizione dei Pensionati e di tutte le categorie e di tutti i ceti sociali deboli al di sopra ogni cosa, ma soprattutto sopra agli interessi personali.


Sede Nazionale: Via A. Graf  56  - 00137 Roma
Cell. 333.6071107
partitopens.invalidi@libero.it